venerdì 9 marzo 2012

il Broker Turistico............una nuova professione

Una nuova attività è possibile nel mondo del turismo, ovvero il BROKER, di cosa si tratta? Cerchiamo di spiegare il tutto in modo semplice
La cosa migliore è ovviamente affrontare il tutto online, contattare i maggiori wholesaler, quali GTA, Travco, Tui, ecc, creare una piattaforma XML in grado di leggere i dati in accesso da tali operatori
Una volta creato il sito (servono ottimi tecnici in XML, grafica, seo) lo si può lanciare sul mercato, preferibilmente in versione B2B e B2C, ovvero verso le agenzie di viaggio e il consumatore finale.
Quali i vantaggi per le agenzie? se siete stati bravi e abili, potete riuscire a concordare delle tariffe dai wholesaler nette in grado di entrare sul mercato, ponete un leggero mark up (margine) iniziale, ricordatevi che siete nuovi sul mercato, quindi lanciatevi per "attirare" proponendo ottime strutture con buone e competitive tariffe verso le agenzie di viaggio.
Alle agenzie - se volete fare qualcosa di SMART - lasciate accesso alle tariffe nette (con il vostro margine ovviamente) con la possibilità attraverso un pannello di scroll down di modulare il mark up verso i loro cliente a loro piacimento, perchè ? facile, perchè l'agenzia ha la possibilità di modulare il proprio margine a seconda del cliente, ma è anche co-autore del pacchetto alberghiero.
Come entrare nelle agenzie di viaggio ? con grande pazienza, iniziate con bulk email attraverso società che hanno le email delle agenzie, il costo totale di un invio non supera i 200 euro per migliaia di email, proponetevi via social media e agganciate tutte le agenzie di viaggio, all'inizio il vostro obiettivo è penetrare nel mercato B2B, non è facile nè immediato, ma se siete abili, capaci, pazienti e buoni venditori e avendo posto un mark up in grado di vedere lontano e non vicino, qualcosa potrebbe succedere a medio termine.
Se avete poi ben indicizzato il vostro sito, anche Google vi darà una mano.
Per il B2C, partite dal presupposto che il mercato offre tanti operatori online, ma se il sito prevede, buone strutture, un buon servizio clientela e pochi click per acquistare, qualcosa arriva, partite dal presupposto che il vostro "zoccolo" duro deve essere il B2B, all'inizio vi serve entrare in quel segmento.
Dopo 6 - 12 mesi, fate un consuntivo, fissate dei target soft, tenendo conto del periodo, e delle difficoltà iniziali, ma partite anche dal presupposto che state offrendo qualcosa di diverso, un buon servizio, che vi differenziate per cura del cliente sia esso B2B o B2C, tutti elementi fondamentali, e pensate anche che se gli accordi con i wholesaler sono stati fatti bene, voi avete sempre disponibilità a tariffe diverse in periodi diversi, dovreste avere sempre tutte le possibilità che altri potrebbero non avere.
Ovviamente tutto può apparire facile, ma nulla è facile, serve essere pazienti e ripeto qualcosa di già detto, se avete delle idee nuove, usatele, questa è una delle tante attività che si possono svolgere, se siete anche abili, potreste unitamente alla vendita delle strutture alberghiere dare informazioni supplettive utili.
Fate e create link (while label) con tutti, indipendentemente da ciò che gli altri commercializzano, a voi importa avere traffico, farvi conoscere, e ponete in rilievo i riview sono VITALI
Buona fortuna...................

5 commenti:

  1. In poche parole hai descritto la filosofia del nostro Brand www.sicilytravelling.com..
    ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Marina Pitzoi16 marzo 2012 15:23

    E' molto interessante questa nuova figura professionale, ma il modo per poterla diffondere tra i giovani é intanto all'interno dell'università attraverso incontri potrebbe essere un' inizio, così vengono a conoscenza con la tipologia di figura professionale...infatti ora la propongo al professore di gestione delle imprese e marketing del turismo.
    Anche perché con questo articolo avete cercato di descrivere nel modo più semplice l'attività ma é molto complesso anche perché già di per sé il prodotto turistico é un prodotto complesso, anche perché per poter svolgere questo tipo di attività ci vorranno delle ottime conoscenze economiche e informatiche alla base. Comunque a parte questo molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina in parte può apparire complessa, la complessità non è onestamente nella parte economica, ma piuttosto nella parte "accessibilità" ai vari validi wholesaler, io conosco alcuni casi in cui questa formula è risultata vincente, tutto dipende da come viene articolata, vissuta e gestita. La formula vincente è quella di due o tre figure "marketing, it, e tecnico" che possono o meglio potrebbero fare la differenza, poi mi aspetto anche che vi siano idee di contorno da rendere il tutto ancora maggiormente attraente

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. ma dove posso inviare il mio curriculum???

    RispondiElimina